BERNALDA: «Necessaria la gestione associata per uscire dall’emergenza rifiuti» – L’Assessore all’Ambiente si è confrontato con i cittadini –

wpid-wp-1448128177768.jpgLa gestione associata dei rifiuti, a cui Bernalda e Metaponto aderiranno nel Sub Ambito 1, con Matera, Tricarico e Irsina, potrebbe costituire, finalmente, la risoluzione delle problematiche legate allo smaltimento. É la scommessa di Vincenzo Grippo assessore comunale all’Agricoltura. In un incontro coni cittadini, Grippo ha chiesto «scusa per la continua emergenza rifiuti che sta attanagliando il territorio. Le responsabilità, tuttavia, come è noto, non sono tutte attribuibili al nostro Ente. Nel sistema di interazione, non c’è stata molta sinergia operativa con la Regione, nella gestione dei flussi. Per questo la soluzione del consorzio tra i municipi, in un ambito superiore alle singole comunità, potrà costituire la soluzione giusta. Il nuovo appalto di gara, che investirà una popolazione superiore ai 100 mila abitanti, avrà numeri importanti e sarà espletato a breve. Viste le cifre messe in campo, potremo attirare l’attenzione é l’interesse di grosse aziende specializzate, di caratura nazionale. Oggi le percentuali della raccolta differenziata e porta a porta sono ancora drammaticamente basse. Ho scommesso tutta la mia azione politica – ha concluso Grippo – sulla gestione associata. Spero, anzi, sono convinto, di avere visto giusto». Quanto alle situazioni di degrado, come l’immonda discarica a cielo aperto che, per settimane, ha infestato la zona di via Ghidoni, il sindaco Domenica Tataranno ha stigmatizzato «le cattive abitudini di taluni cittadini, che avevano bisogno di drastici momenti di repressione. Grazie al posizionamento di apposite telecamere, in quella zona, sono state verbalizzate, negli ultimi giorni, ben 25 multe. Utilizzando l’impegno della Polizia Municipale. Le multe si riferiscono all’abbandono non consentito dei rifiuti. Ebbene, da quanto le penali sono fioccate, la situazione, in quel rione, e non solo, si è praticamente normalizzata». E in questi giorni, anche se la raccolta è tornata alla normalità, molti cittadini lamentano situazioni di carente pulizia, specie per lo spazzamento dei rioni. Da via Di Vittorio, zona san Donato, alcuni residenti, denunciano che la ripulitura di fogliame secco non avviene ormai da tempo. E anche quando l’altra mattina si sono rivisti gli operatori ecologici, con tanto di ramazza e palette, lo spazzamento ha interessato solo un isolato, lasciando nella sporcizia di sempre il resto della strada». I residenti si sono perciò rivolti agii uffici preposti, «senza ottenere, però, risposte concrete, ma solo generiche rassicurazioni, tuttora inevase».

FONTE: LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO – di Angelo Morizzi –

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...